Sant'Antonio, Svanera rettore dalla Basilica

Rated: , 0 Comments
Total hits: 39
Posted on: 10/06/16

Era quasi l'una e mezzo quando le campane della basilica del Santo hanno suonato a festa. Un avviso alla città di Padova: la basilica di Sant'Antonio ha il nuovo rettore, scelto da papa Francesco all'interno di una terna presentata dal ministro generale padre Marco Tasca.

È padre Oliviero Svanera, che subentra a padre Enzo Poiana, mancato improvvisamente lo scorso 16 agosto, durante un periodo di riposo estivo sulle spiagge di Bibione. La nomina del rettore non poteva trovare coincidenza più felice: il giorno di san Francesco. I primi a essere informati dal delegato pontificio monsignor Giovanni Tonucci, sono stati i frati, quindi nel pomeriggio, durante la celebrazione solenne per la festa francescana, i fedeli.

Chi il nuovo rettore della Basilica del Santo
CS_2016.10.04_Svanera Oliviero.jpg
Padre Oliviero Svanera

Padre Oliviero, classe 1959, originario di Lumezzane (BS) attualmente è vicario provinciale della Provincia italiana di Sant'Antonio di Padova dei Frati minori conventuali, incarico che manterrà fino al capitolo del 2017. Nel 1984 emette la professione solenne, due anni dopo è ordinato presbitero a Brescia; dopo il dottorato in teologia morale all'Alfonsiana di Roma rientra a Padova e inizia l'insegnamento accademico.

Numerosi anche gli incarichi ricoperti nei seminari francescani di Padova e Camposampiero, all'Istituto teologico Sant'Antonio dottore; è stato anche superiore del Convento dei Santuari Antoniani di Camposampiero; ha promosso il Movimento francescano delle fraternità familiari.

Ora è rettore della Basilica pontificia: un giro di centinaia di migliaia di fedeli l'anno. I primi sentimenti' «Emozione, paura, trepidazione, senso di responsabilità'. Ma c'è sant'Antonio e c'è lo Spirito Santo che guida» confida. Padre Svanera, che già conosce molto della situazione complessiva della Basilica, qualche linea di indirizzo l'ha chiara: «per prima cosa ascoltare i frati» e valorizzare le loro risorse, e poi non mancherà «una mia personale attenzione alla famiglia», anche con il sogno di «creare un centro di ascolto» dedicato, come l'Oasi avviata a Camposampiero.






>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment

Login


Username:
Password:

forgotten password?